Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version franšaise
English version
Immagine pi¨ grande

Bric Costa Rossa

   

Collegamenti disponibili:
Besimauda
Cima della Pigna
La Gardiola
Monte Bussaia
Monte Saben
Monte Vecchio
Punta Marguareis
Rocca dell'Abisso

10/08/2008. Quota m 2404. Testo e foto di Ugo Bottari.
Il Bric Costa Rossa fa parte della Bisalta che spicca sulla pianura cuneese ed Ŕ, a ragione, considerata la montagna di Cuneo. Con la Besimauda (la cima pi¨ bassa ľ m 2230) costituisce un massiccio isolato con versanti piuttosto ripidi che scendono su diverse valli: la val Colla che sfocia a Boves, la Val Vermenagna a monte di Vernante e Limone Piemonte e la val Pesio il cui principale centro Ŕ Certosa di Pesio. Il versante sud Ŕ viceversa occupato da un grandissimo e larghissimo crestone erboso ("Colla Piana") con qualche piccola cima (Cima Motta, Cima Pitte, Punta Mirauda sono le pi¨ vicine) su cui potrebbe atterrare un Jumbo.
Da ciascuna della valli sopra menzionate si dipartono sentieri, a volte abbandonati e in cattive condizioni di manutenzione, che portano al Bric Costa Rossa che costituisce anche una validissima meta scialpinistica con interessanti e moderatamente difficili vie di discesa (la Costa Raviola ad esempio).
La sua posizione a ridosso della pianura rende il Bric Costa Rossa e la Besimauda facile preda delle nebbie estive ed anche di frequenti temporali forse favoriti dalla presenza di rocce ferrose e di uranio. Per questa ragione Ŕ relativamente raro, specie d'estate, poter godere di bel tempo per tutto l'arco della giornata.
Sulla cima del Bric Costa Rossa sorge un enorme basamento di pietra con una grande croce. Una lapide ricorda un sacerdote e 3 bambini morti a causa di un fulmine il primo agosto del 1960 durante una cerimonia religiosa.