Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Punta di Chalance Ronde

   

Collegamenti disponibili:
Croce del Vallonetto
Croce di S. Giuseppe
Guglia d'Arbour
La Punta
Monte Fraiteve
Punta Charra
Punta Clotesse
Rochers Charniers

18/08/2008. Quota m 3042. Testo e foto di Andrea Castagno.
La salita è impegnativa per i 1385 metri di dislivello e oltre 16 km di sviluppo tra andata e ritorno. Il percorso classico parte da Monginevro, e risale il vallone alle pendici dello Chaberton, con percorso dolce raggiungendo il Col des Trois Freres Mineurs, nei cui pressi si trova un piccolo rudere militare.
Fino a qui nessun problema perché il sentiero è molto comodo. Si scende nel vallone sottostante, perdendo un 150 m di dislivello, piegando a destra appena il terreno lo consente, seguendo vaghe tracce di sentiero. Qui non è difficile incontrare animali in quanto il luogo è davvero scarsamente frequentato. Quando di transita a destra della ardita Rocher de Marapas il terreno diventa una immane pietraia, inizialmente si trova qualche raro ometto, poi bisogna proseguire a vista cercando la via migliore. In vista del Passo dell’Asino, evidente depressione destra della Chalance Ronde, il terreno si fa infido e ripido, il suggerimento è quello di prendere come punto di riferimento due terrazzi rocciosi abbastanza evidenti. Oltre il secondo, si deve salire obliquando leggermente a sinistra per pendii ancora più ripidi e instabili, fino a giungere ad un cambio di pendenza, ormai in vista del Passo dell'Asino, dove riappare la traccia che in breve porta al Passo stesso.
Da qui in pochi minuti a sinistra lungo l'ampia dorsale detritica in vetta alla Chalance Ronde.

Una seconda via di salita interamente dal versante italiano, può essere con la partenza dalla Frazione Desertes (Oulx), passando nei pressi della Punta Gardiol e poi lungo antiche tracce di una ex mulattiera militare si giunge al passo, su terreno friabile.

In giornate terse la vista dalla cima della Chalance Ronde è notevole, per chi ama questo tipo di percorsi, una bella traversata potrebbe essere proseguendo per la cresta verso La Punta, i Rochers Charniers e infine la Pointe de Trois Scies (qualche passaggio di arrampicata facile) quindi discesa al Colle dello Chaberton.