Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version franšaise
English version
Immagine pi¨ grande

Cima Bianca

   

Collegamenti disponibili:
Becca di Fontaney
Grand Tournalin
Monte Faroma

21/10/2007. Quota m 3009. Testo e foto di Carlo Garetto.
Vetta molto panoramica sulle montagne della Valtournanche e sulla Valle di San Barthelemy.
La salita alla Cima Bianca inizia da Torgnon, all'area attrezzata di ChantornÚ.
Il primo tratto, piuttosto lungo, segue una strada sterrata pianeggiante, d'inverno pista di fondo, attraversando boschetti di abeti e zone pascolive. Giunti presso i ruderi dell'alpeggio Crot des Labies si incontra il cartello segnaletico che indica l'attacco del sentiero alla Cima Bianca; imboccato tale sentiero si attraversa il costone erboso poi ci si sposta verso sinistra entrando nel vallone dell'Alpeggio Erbion; si trascura la traccia che porta al bivacco Tzan, seguendo il segnavia Sentiero N░ 3, e giungendo ben presto ai ruderi dell'alpeggio Erbion da dove Ŕ ben visibile la vetta.
A questo punto i pascoli cedono il posto alle pietraie e il sentiero sale con qualche svolta a raggiungere la cresta est della nostra montagna. La cresta presenta alcune asperitÓ rocciose che si possono scavalcare direttamente oppure aggirare seguendo una comoda traccia. Con un ultimo strappo si raggiunge infine la cima, sormontata da una grande croce.
Al ritorno Ŕ consigliabile, dai ruderi dell'alpeggio Erbion, compiere una breve digressione al Bivacco Tzan, costruito presso il lago omonimo. Dal bivacco un comodo sentiero ben segnalato consente di riportarsi sulla strada sterrata interpoderale percorsa in salita e da qui al punto di partenza.