Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Monte Mongioie

   

Collegamenti disponibili:
Cima della Brignola
Monte Baussetti

27/08/2006. Quota m 2630. Testo e foto di Aldo Tadini.
Bellissimo panorama da una delle cime più frequentate e conosciute dell'entroterra ligure. Il Mongioie si trova sul tratto di catena montuosa, compresa tra il Monte Antoroto (m 2149) e il massiccio del Marguareis (m 2651), che fa da confine tra la Liguria e la pianura piemontese.
Lasciata l'auto a Viozene (m 1245) il sentiero ha inizio alla destra della chiesa parrocchiale. Si risale per il borgo percorrendo la stretta stradina cementata che diventa poi sentiero e dopo circa 40' di cammino si raggiunge il rifugio Mongioie (m 1520) a Pian Rosso. Dal rifugio partono due diramazioni per il Mongioie la prima si dirige in direzione del Bocchin dell'Aseo (m 2292) con 2h e 15' di cammino e la seconda per il Bocchin delle Scaglie (m 2325) che è consigliato per la discesa.
Il sentiero comincia a risalire sempre più ripido verso Piano dell'Olio (m 2090) attraversando una zona adibita a pascolo. Arrivati al Bocchin dell'Aseo un sentiero a sinistra, segnalato da cartelli porta sul Mongioie. Sono gli ultimi 400 m., i più faticosi anche perché costituiti in prevalenza da scaglie di roccia friabile. Dopo circa 45' di cammino si raggiunge la cima a m 2630; se la giornata è limpida si può godere dalla splendida vista che spazia dalle Alpi al Mare, è possibile scorgere il Monviso, il Bernina e la Corsica.
Il versante a nord del Mongioie è erboso, seguendo alcuni ometti di pietra si ridiscende dalla parte opposta a quella di salita in direzione del Bocchin delle Scaglie (m 2325), ad ovest del Mongioie, da dove ha inizio l'omonima gola. Un canalone di detriti che attraversa le Rocche del Garbo e la Cima delle Colme e finisce alle spalle del rifugio. Altre info su http://www.tadini.it/gite.