Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Monte del Frisson

   

Collegamenti disponibili:
Monte d'Ischietto
Rocca dell'Abisso

19/10/2008. Quota m 2637. Testo e foto di Andrea Castagno.
Per la sua forma è definito "il Cervino delle Alpi Marittime", ma è raggiungibile più facilmente di quando si possa pensare non appena lo si vede.
Si parte da Palanfrè, seguendo la stradina che attraversa il borgo e poi diventa sterrata, fino al primo bivio, dove si prende a sinistra per una mulattiera che si addentra nel fitto bosco. Alla fine del bosco il sentiero inizia a salire repentinamente, e si segue il vallone fino al suo termine, superando i due laghi del Frisson, fino al colletto posto alla base della cresta ovest della montagna.
Si sale la spalla erbosa sul filo di cresta, fino a che quest’ultima non diventa rocciosa. A questo punto l’evidente sentiero attraversa tutto il versante sud del Frisson, erboso, su una cengia molto comoda. Alla fine del traverso la traccia si inerpica su un canalone ripido di rocce ed erba, la salita è faticosa ma si sale agevolmente aiutandosi a tratti con le mani. Terminato il canale si giunge ad un intaglio roccioso della cresta, qui il passo più impegnativo della salita, una placca con passaggio di II facilitato da una catena, non però particolarmente esposto. Superatolo, un sistema di facili ed ampie cenge (insidiose con neve) portano alla panoramica vetta.