Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Monte Pignerol

   

Collegamenti disponibili:
Bric Ghinivert
Monte Appenna
Monte Barifreddo
Monte Platasse
Punta Vergia
Rognosa del Sestriere

10/09/2006. Quota m 2876. Testo e foto di Maurizio Tron.
Cima che si erge maestosa dal vallone di Rodoretto (Val Germanasca). Sono possibili due itinerari: il primo parte dal termine della strada in terra battuta che raggiunge l’Alpe Balma, 1883 m (parcheggiare l’auto sul prato prima del ponticello). Di lì raggiungere le abitazioni e, senza farsi tentare dall’ampio sentiero visibile sulla sinistra (che porta al Passo della Capra o al Colle di Rodoretto), puntare verso NW. Superato un minuscolo rio alcuni pali conficcati nel terreno verniciati in bianco e rosso permettono si superare un tratto poco identificabile e di muoversi su sentiero finalmente ben delineato. Oltrepassato un secondo rio la traccia sale con molti tornanti sul ripido versante SE del Pignerol fino a raggiungere il Colletto della Balma (2460 m), dal quale sono possibili due percorsi; personalmente consiglio di salire verso W fino a toccare il Colle della Valletta (2690 m), valico dal quale, seguendo tracce di sentiero e ometti, si raggiunge in breve la vetta (in totale circa 3 ore dall’Alpe Balma). L’itinerario di discesa alternativo al precedente (estremamente faticoso nel caso in cui lo si voglia percorrere in salita) si snoda seguendo inizialmente l’aerea cresta E contornando le asperità rocciose sul versante N (vallone di Salza), poi con una ripida discesa (direzione SE) si ricongiunge al percorso di salita.
Il secondo itinerario, molto più panoramico, parte dal Colletto delle Fontane (1572 m) e segue fedelmente il filo della cresta erbosa (direzione W) che si stacca dal Monte Pignerol, fino a superare il Colletto della Balma; di qui vedere la descrizione precedente. Per questo tragitto prevedere dalle 4 alle 5 ore a seconda dell’allenamento.
Dal Colle della Valletta fino in cima non è infrequente osservare branchi di camosci e di stambecchi.
La ripresa è stata effettuata da due punti poco distanti per catturare un panorama più ampio: per questo motivo in una direzione il primo piano cambia in modo irreale. Questa zona è state evidenziata in rosso per evitare confusione.