Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Punta Galambra

   

Collegamenti disponibili:
Punta d'Almiane
Punta Sommeiller
Truc Peyron o Roc Peirous

09/09/2007. Quota m 3123. Testo e foto di Maurizio Tron.
Seguire la strada in terra battuta che da Rochemolles s’inoltra nell’omonimo vallone. Arrivati al piano sul quale si trova il rifugio Scarfiotti deviare a destra - attenzione: in questi giorni durante i week-end la circolazione è vietata dalle 9 alle 17 - e percorrere sempre in auto i numerosi tornanti molto esposti che superano un’erta china sovrastante il rifugio stesso. Dopo questo tratto, che potrebbe mettere a dura prova gli automezzi non adatti, la strada ritorna normale e si arriva al piano che precede l’ultimo pendio al Colle del Sommeiller. Ad una piazzola di un tornante che volge a sinistra lasciare l’auto (quota indicativa 2600-2700 m circa).
Dal tornante si stacca un sentierino che supera subito un ruscello (attenzione: spesso è l’unica acqua che si trova per tutto il giorno) per poi inerpicarsi su una spalla erbosa. Si prosegue su valloncelli e poi per pietraie, sempre seguendo il sentiero ben tracciato (ometti) che piega progressivamente verso nord-est, giungendo infine al Passo settentrionale dei Fourneaux: proseguire lungo la cresta (traccia ben evidente) attraversando i passi centrale e meridionale fino a una casermetta. Di qui in pochi minuti i collezionisti di 3000 possono raggiungere la Punta Galambra (3123 m). Si scende leggermente per pendii dolci ad un’ampia insellatura, dalla quale la meta dell’itinerario si presenta di fronte; poche decine di metri di dislivello e la si tocca.
Tenere presente che la zona dopo i Passi del Fourneaux può diventare di difficile praticabilità in caso di nebbia, a causa della facilità con la quale si può perdere il sentiero e dei terreni che, in queste condizioni, non permettono l’orientamento.