Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

Punta Sea Bianca

   

Collegamenti disponibili:
Lago Superiore
Monte Frioland cima ovest
Monte Grané
Monte Manzol
Monviso
Punta Agugliassa
Punta d'Ostanetta
Punta Rasciassa
Punta Venezia
Rifugio Barant
Rocca Nera
Rocce Alte
Rocce Fourion
Viso Mozzo

15/08/2005. Quota m 2721. Testo e foto di Andrea Rolando.
Gita facile ma un po’ faticosa al cospetto del Monviso.
Mentre il sentiero per il Rifugio Sella è preso d’assalto dagli escursionisti, la salita alla Sea Bianca si svolge in un ambiente solitario, ideale per riscoprire la timida bellezza della Valle Po.
Superati alcuni stretti tornanti sulla strada per il Pian del Re, si parcheggia l’auto in corrispondenza del ponte sul Combal del Rio, a quota 1950m circa.
Si sale subito ripidamente per tracce di sentiero sulla destra del rio: giunti a quota 2300m si attraversa il torrentello e si guadagna un vago pianoro, splendidamente fiorito all’inizio della stagione. Si prosegue ora verso nord alternando tratti in salita e falsopiano in direzione del Colle della Gianna (2525m), che si raggiunge per pendii detritici.
Dal colle si continua a destra lungo un’ampia cresta aggirando alcuni tratti rocciosi sul versante della Valle Po o della Val Pellice e si conquista un’anticima prima di raggiungere, in moderata pendenza, il segnale sommitale della vetta.
Il panorama comprende il Monte Frioland con la pianura torinese, il Bric Buciè, il Cournour, il Gran Paradiso, il Cervino e la lontana sagoma del Monte Rosa. Ma l’attenzione è catturata dal nobile profilo del Monviso, circondato dai suoi vassalli: da nord a sud riconosciamo Punta Venezia, Punta Udine, Punta Roma, Punta Gastaldi e Viso Mozzo.