Home page
Mappa locale
Istruzioni

Version française
English version
Immagine più grande

La Tresenta

   

Collegamenti disponibili:
Blanc Giuir
Cima della Crocetta
Cima dell'Arolley
Cima di Percià
Gran Paradiso
Monte Taou Blanc
Punta Basei
Punta Bioula
Punta Giansana

22/09/2004. Quota m 3609. Testo e foto di Beppe Busso.
Maggiori informazioni su http://www.vdaoutdoor.it/giteesc/tresenta/Tresenta_01.htm
La Tresenta è una regolare piramide che sorge tra i bastioni rocciosi della Becca di Montcorvè, il Colle del Gran Paradiso, e la possente mole trapezoidale del Ciarforon.
Lunga escursione, che presenta difficoltà alpinistiche solo con i fianchi coperti da neve o ghiaccio, la Tresenta è un fenomenale balcone panoramico sul Gran Paradiso e sull'impressionante calotta ghiacciata del Ciarforon. La salita si svolge prevalantemente su desolate distese di pietre, fino al piccolo lembo di ghiacciaio di Montcorvè, che bisogna attraversare nei pressi del contrafforte NO, nel punto più ristretto. Bisogna comunque attrezzarsi (ramponi) per questi pochi metri che, soprattutto al mattino presto, sono particolarmente insidiosi per la scivolosità. Superato il ghiacciaio, procedere su terreno abbastanza pendente, lungo sfasciumi di grandi dimensioni, pericolosamente poco assestati.
Procedere sempre lungo la spalla NO, risalendo il pendio tracciato saltuariamente da ometti. La lunga rimonta terminale è alquanto faticosa, ma mai su terreno esposto o complicato. L'arrivo in vetta è ripaga con gli interessi la faticosa salita.
Anche se è possibile effettuare l'escursione in giornata, è comunque consigliato il pernottamento al Rifugio Vittorio Emanuele.